Brodet

Se al solo pensiero della zuppa di pesce ti viene l’acquolina in bocca, allora non potrai che adorare il Brodet, un classico della cucina croata da proporre in mille occasioni, dal menu settimanale per tutta la famiglia alle cene più raffinate con amici e parenti.

Due i trucchi principali per avere un risultato garantito:

  1. l’uso di svariati tipi di pesce (almeno tre), molluschi e crostacei;
  2. il loro scongelamento nel frigorifero la sera prima di cucinare.

La ricetta è sfiziosa ed il piatto si cucina senza tanta fatica, ma non è proprio speedy. Sta di fatto che il Brodet con polenta grigliata è un mix vincente di aromi, profumi e sapori, che conquisteranno il palato di grandi e piccini, ripagandoti di ogni sforzo profuso.

Ingredienti

Brodet per 4 persone:

  • 1 kg di pesce misto
  • 8 calamari
  • 12 seppie
  • 8 gamberi
  • 500 g di vongole
  • 500 g di polpa di pomodoro
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • q.b. sale
  • q.b. pepe
  • olio extravergine di oliva
  • prezzemolo tritato
  • 800 g di polenta già pronta

Preparazione

Lessa crostacei e molluschi (eccetto le vongole) in una pentola fino a ebollizione.

In una padella capiente fai soffriggere l’aglio sbucciato e schiacciato con un filo di olio, per 2 minuti a fuoco basso; versa un bicchiere di vino, fai sfumare e aggiungi la polpa di pomodoro e il prezzemolo. Sala e pepa a piacere e fai sobbollire. Metti nel tegame il pesce misto precedentemente scongelato e le vongole, e lascia cuocere a fiamma moderata per circa 10-15 minuti.

Taglia la polenta a fette alte circa 1 cm e mezzo. Ungi la griglia con l’olio e scaldala; adagiaci la polenta e cuocila a fuoco medio, finché sarà ben grigliata da ambo i lati.

Servi il Brodet ben caldo in una terrina e accompagnalo con le fettine di polenta e un calice di vino.

E tu come lo prepari il Brodet? Faccelo sapere nei commenti e condividi l’articolo se ti è piaciuto.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *