Documenti necessari per andare in Croazia: passaporto

I cittadini italiani e di paesi UE, così come i cittadini della Confederazione Svizzera, possono entrare in Croazia con la sola carta d’identità valida per l’espatrio o il passaporto in corso di validità.

Facciamo presente ai possessori di carte d’identità:

  • in formato cartaceo rinnovate con timbro,
  • in formato elettronico rinnovate con foglio di proroga,
  • rilasciate o rinnovate dopo il 10 febbraio 2012 la cui validità è stata prorogata fino al giorno della propria data di nascita,

ovvero carte d’identità con validità prorogata, che alcune compagnie aeree, così come alcune autorità di frontiera, potrebbero negare l’imbarco/l’ingresso in Croazia ai viaggiatori che hanno questo tipo di documento.

Si consiglia di informarsi per tempo presso la compagnia aerea con la quale si viaggia e il Comune di residenza, o di richiedere una nuova carta d’identità, al fine di evitare spiacevoli inconvenienti.

Andare in Croazia con figli minorenni

Dal 26 giugno 2012 sono cambiate le norme che regolano i viaggi all’estero di minori soli o accompagnati. Anche se iscritti sui passaporti dei genitori in data antecedente il 25 novembre 2009, i minorenni devono essere in possesso di un proprio documento di riconoscimento: passaporto individuale o carta d’identità valida per l’espatrio.

Minori fino a 14 anni

Gli infraquattordicenni non possono mai viaggiare da soli ma sempre accompagnati da almeno un genitore o da chi ne fa le veci, e devono avere la carta d’identità valida per l’espatrio o il passaporto personale, sul quale deve essere indicato il nome di almeno uno dei genitori.

Nel caso in cui il minore viaggi accompagnato dal genitore il cui nome non è riportato sul passaporto, sarà necessario munirsi della dichiarazione di accompagnamento. Per maggiori informazioni rivolgiti al tuo comune di residenza o alla questura.

Minori da 14 a 18 anni

Gli ultraquattordicenni possono recarsi in Croazia e visitare il paese da soli muniti di passaporto individuale o carta d’identità valida per l’espatrio.

Portare animali domestici in Croazia

Anche la Croazia aderisce alla norme europee sul passaporto per gli animali. Quindi, se intendi viaggiare con il tuo animale da compagnia dovrai preparare per tempo la seguente documentazione:

  • passaporto per animali (obbligatorio in tutti i paesi dell’Unione Europea);
  • microchip;
  • vaccinazione antirabbica;
  • certificato veterinario dello stato di salute.

Per informazioni aggiornate rivolgiti al servizio veterinario della tua ASL di competenza territoriale.

Ricordati che per ottenere il passaporto è necessario che il tuo animale abbia il microchip o il tatuaggio per l’identificazione e che abbia fatto tutte le vaccinazioni previste dalla legge.

Tessera sanitaria

Per avere assistenza sanitaria in Croazia è necessario avere la Tessera Magnetica del Sistema Sanitario Nazionale rilasciata dall’Asl della tua città. Con questo documento potrai ricevere cure e assistenza negli ospedali pubblici e il rimborso delle spese sostenute fino all’80%. Non è richiesta alcuna vaccinazione obbligatoria.

Formalità d’ingresso in Croazia per cittadini no UE

I cittadini extra UE devono verificare se sono tenuti a farsi rilasciare il visto scaricando gli appositi moduli dal sito internet del Ministero Croato degli Affari Esteri ed Europei (www.mvep.hr).

Le autorità croate richiedono che tutti i visitatori che non provengono da paesi UE siano registrati presso la stazione di polizia locale quando arrivano in una nuova zona del paese, ma si tratta di un’operazione di routine di cui in genere si occuperà il tuo albergo, ostello o campeggio. In caso di sistemazioni diverse da quelle citate (per esempio, sei ospite da parenti o amici), dovrebbe essere il tuo ospite a occuparsene per te, ma in realtà accade di rado.

Questo può diventare un problema solo se la polizia ha motivi per chiederti dove alloggi. Se dovesse succedere, tieni presente che i poliziotti in genere sono abbastanza tolleranti sia verso i turisti sia verso gli ospiti se capiscono che ti stai semplicemente godendo una breve vacanza sulla costa, ma potrebbero decidere di espellerti dal paese se sei rimasto a lungo in Croazia senza registrarti.

Documenti per entrare in Croazia via mare

A chi intende accedere al territorio croato via mare sono richiesti questi documenti aggiuntivi:

  • patente nautica,
  • certificato di navigazione,
  • lista passeggeri ed equipaggio,
  • assicurazione contro i danni causati da terzi,
  • certificato di proprietà o autorizzazione all’uso del natante rilasciata dal proprietario,
  • certificato di partenza vidimato dalla Polizia di frontiera marittima o dai commissariati preposti,
  • tassa per la sicurezza della navigazione e per la tutela ambientale,
  • tassa di soggiorno (da versare presso la capitaneria di porto del luogo di approdo, solo se l’imbarcazione supera i cinque metri).

E tu hai già deciso con che documento andare in Croazia? Faccelo sapere nei commenti e condividi l’articolo se ti è piaciuto.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *