Isola di Korcula: cosa fare, cosa vedere e dove dormire

Isola di Korcula: Korcula Citta

Lunga quasi 47 km, Korcula è la sesta isola dell’Adriatico in ordine di grandezza e una delle più verdi: è ricca di vigneti, ulivi e pini d’Aleppo. Vanta anche una magnifica città antica, ancora dotata di fortificazioni che si protendono sul mare come i bastioni di un gigantesco castello, e una serie di spiagge invitanti.

Sulla ripida costa meridionale ci sono baie piccole e tranquille, mentre quella settentrionale è più pianeggiante e ha numerosi lidi di ciottoli.

Korcula Città

Racchiusa da imponenti strutture difensive, Korcula Città è un piccolo gioiello urbanistico. Le strade che vanno verso ovest sono diritte per consentire al maestrale di entrare liberamente in città e rinfrescare la temperatura nei mesi estivi; al contrario quelle rivolte a est sono leggermente incurvate così da ridurre l’impeto della bora.

Il porto è circondato da due torri di guardia a pianta circolare: la Grande e la Piccola Torre del Governatore. Proseguendo in senso orario lungo il margine della penisola, si raggiunge la Torre della Porta di Mare che reca un’iscrizione del 1592 in latino dove si dichiara che la città fu fondata dopo la caduta di Troia.

Cosa vedere a Korcula Città

Per entrare nella Città Vecchia si attraversa la Torre Veliki Revelin del XIV sec., situata sul lato meridionale rivolto verso la terraferma. È ornata dalle insegne del doge di Venezia e del governatore militare della Dalmazia, che durante la guerra di Candia guidò i veneziani contro i turchi tra il 1645 e il 1669.

Cattedrale di San Marco

La magnifica Cattedrale di San Marco risalente al XV sec. domina Trg Sv Marka. Particolarmente interessante è la facciata, decorata da uno splendido rosone e da figure scolpite; spiccano i corpi nudi di Adamo ed Eva accovacciati, visibili su una colonna, e la sirena con due code e l’elefante nel timpano triangolare.

All’interno l’edificio presenta un’imponente navata alta 30 m, fiancheggiata da due file di colonne adornate con stravaganti motivi floreali. C’è un pulpito poggiato su colonne con i grifoni in cima, un elegante ciborio opera di Andrijic e colonne corinzie con statuette di San Michele Arcangelo e delle Vergine. Altre opere degne di nota sono una pala d’altare del Tintoretto e una statua in bronzo di San Biagio di Ivan Mestrovic.

Ticket: 10 Kn; orari: 9.00-21.00 a luglio e agosto, variabile nel resto dell’anno.

Il campanile è cinto da una balaustra e termina con una cupola magnificamente affrescata anch’essa da Andrijic; costo d’ingresso 20 e 15 Kn, rispettivamente per adulti e bambini.

Tesoro vescovile

Adiacente alla cattedrale è il trecentesco Palazzo dell’Abbazia che custodisce il Tesoro vescovile, una delle collezioni d’arte più belle della Croazia. Il dipinto più pregevole è una dolce Madonna dell’artista rinascimentale dalmata Blaz Juriev Trogiranin; il museo espone inoltre oggetti liturgici, gioielli, mobili e documenti antichi relativi alla storia di Korcula.

È visitabile da maggio a novembre, 9.00-19.00; biglietto, inclusa la cattedrale, 25 Kn.

Museo Civico

Il Museo Civico è ospitato nel bell’edificio veneziano di fronte alla cattedrale. L’esposizione ripercorre la storia e la cultura di Korcula nel corso dei secoli, toccando vari ambiti dalla lavorazione delle pietre ai costumi tradizionali.

Nei quattro piani del percorso espositivo ci sono alcuni reperti interessanti fra cui una copia di un’iscrizione del IV sec. a.C. rinvenuta a Lumbarda, che testimonia la presenza dei greci sull’isola.

Interi e ridotti sono venduti rispettivamente a 20 e 8 Kn; 9.00-21.00 da luglio a settembre e 10.00-13.00 da ottobre a giugno, l’orario.

Museo delle Icone

Nelle sale della Confraternita di Ognissanti si trova il Museo delle Icone, una mostra permanente di immagini sacre bizantine su legno con sfondo dorato e di oggetti liturgici del Sei-Settecento. Molte di queste opere sono state sottratte a chiese cretesi dai veneziani alla fine della guerra di Candia, quando la Serenissima dovette cedere Creta agli ottomani.

20 Kn per entrare; da maggio a settembre, nei giorni lun-sab, dalle 9.00 alle 14.00, gli orari di visita.

Chiesa di Ognissanti

Magnifico edificio del XV sec., la Chiesa di Ognissanti conserva una delle più straordinarie pale d’altare barocche della Croazia, una Pietà di fine Settecento scolpita in noce dall’austriaco George Raphael Donner, e un polittico in legno intagliato e dipinto realizzato nel 1439 da Blaz Jurjev di Trogir.

Spiagge Korcula

La spiaggia più bella dell’isola è Pupnatska Luka, sulla costa meridionale; consigliata anche la sabbiosa Lumbarda, a 7 km da Korcula Città. La costa sud cela selvagge baie di ciottoli, mentre sull’isolotto di Proizd, al largo del centro portuale di Vela Luka, non mancano suggestivi lastroni di roccia.

A parte un ristorante aperto solo in estate a Proizd non c’è molto, ma le acque azzurre e trasparenti e le pietre bianche meritano i 40 minuti di viaggio. Portati crema solare in abbondanza perché c’è ben poca ombra.

Affollate, sassose e un po’ scomode sono le spiagge che gravitano intorno all’Hotel Marko Polo, ma hanno il vantaggio dell’immediata vicinanza al centro di Korcula. Resta preferibile spostarsi un po’ più avanti per raggiungere la spiaggia di ghiaia davanti all’Hotel Bon Repos e al Campeggio Kalac, sicuramente migliore benché imparagonabile a Lumbarda.

Con una barca taxi dal porto sul lato est di Korcula Città, in 20 min si arriva sull’isoletta di Badija. Qui, oltre ad un interessante monastero francescano, potrai goderti la relativa privacy di spiaggette appartate servite da un paio di semplici snack bar.

Dove dormire a Korcula

Ci sono numerosi siti che affittano camere, monolocali e appartamenti; i più efficienti sono Booking (booking.com), Hotels (it.hotels.com) e Vrbo (vrbo.com/it). Tra gli alloggi disponibili a Korcula consigliamo Lesic Dimitri Palace, sei appartamenti impeccabili in un palazzo vescovile del XVIII sec., e Apartments Depolo, un’eccellente sistemazione economica che dispone di quattro camere semplici ma accoglienti dotate di bagno privato.

Cercali su Booking o clicca sui link seguente in modo tale da poterti subito collegare alle pagina web:

Che impressione hai avuto dell’Isola di Korcula? Faccelo sapere nei commenti e condividi l’articolo se ti è piaciuto.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *