Parco Nazionale di Paklenica: cosa fare, cosa vedere e dove dormire

Parco Nazionale di Paklenica: Velika Paklenica

Il Parco Nazionale di Paklenica occupa 95 km² del Massiccio del Velebit, la più estesa catena montuosa della Croazia. È un posto magnifico in cui fare trekking lungo selvagge gole, arrampicarsi su pareti rocciose o semplicemente passeggiare lungo sentieri che costeggiano i numerosi torrenti che attraversano il territorio.

Cosa vedere a Paklenica

La località balneare di Starigrad-Paklenica è il punto di partenza per esplorare il parco, le cui attrattive principali sono le gole di Velica Paklenica e Mala Paklenica che degradano verso il mare con strapiombi di 400 m di altezza.

Durante il giro potresti avvistare aquile reali e striate, falchi pellegrini e, con molta fortuna, linci e orsi; nei dintorni degli ingressi del sito naturalistico capita di scorgere dei camosci.

Velika Paklenica

Letteralmente Grande Paklenica, Velika Paklenica è un’importante meta turistica frequentata dalla primavera all’autunno da escursionisti e scalatori; l’accesso alla gola si trova a circa 2 km da Starigrad-Paklenica.

Subito dopo la biglietteria, lungo la strada incrocerai il Mulino di Paklenica, dove è stata allestita una piccola esposizione etnografica. Se c’è abbastanza acqua nel torrente il personale del parco mette in scena una dimostrazione concreta di come funzionavano queste macchine per la macinazione del grano.

Dopo circa 20 min di salita moderata, il sentiero supera una serie di bunker costruiti dall’esercito jugoslavo per dare rifugio agli ufficiali di Stato in caso di attacchi. Rinnovati di recente, ospitano una mostra sulla flora e la fauna del parco.

Con altri 45 min di cammino sulla mulattiera principale arriverai ad un bivio; prendi il viottolo laterale ben segnalato per visitare l’Anica Kuk, una scoscesa cima rocciosa che si eleva ripida a sud.

Proseguendo dritto invece il calle si fa via via più stretto e passa attraverso un bosco di olmi e faggi, lussureggiante rispetto all’arida boscaglia mediterranea della costa sottostante. Ci vogliono ulteriori 15 min per raggiungere un altro percorso secondario che si inerpica ripido verso sinistra.

Seguilo ed in 40 min ti troverai davanti alla Manita Pec, unica grotta del Parco Nazionale di Paklenica aperta al pubblico. È ricca di stalattiti e stalagmiti, valorizzate nella sala principale da un ingegnoso impianto di illuminazione, ma vi si accede solo partecipando alla visita guidata di 30 minuti.

Mala Paklenica

Mala Paklenica (Piccola Paklenica) non è stata sviluppata con il preciso intento di salvaguardare la sua relativa integrità. I sentieri non sono ben segnalati e se vuoi esplorarla avrai bisogno di una buona cartina.

Dalla biglietteria all’ingresso di Velika Paklenica imbocca il cosiddetto sentiero didattico che, attraversando i borghi e le fattorie ai piedi delle montagne, ti porterà fino al Mala Paklenica; 50 minuti a piedi verso sud.

Il percorso poco impegnativo, supera una serie di ambienti tipici dell’Adriatico, caratterizzati da aride pietraie intervallate da uliveti, appezzamenti coltivati e pascoli.

Giunto alla gola ti si parerà davanti un bellissimo aspro canyon, dal quale parte un viottolo disseminato di massi. Per ritornare alla civiltà prendi la stradina asfaltata che va dall’imboccatura di Mala Paklenica a Seline; 25 minuti.

Dove dormire nel Parco Nazionale di Paklenica

All’interno del parco ci sono tre spartani rifugi montani: Ivine Vodice, Struge e Vlaski Grad. Sono privi di corrente elettrica e per dormire occorre il proprio sacco a pelo, ma presso ciascuno di essi c’è una sorgente di acqua potabile che smette di sgorgare solo nel pieno dell’estate. Questa soluzione richiede un certo spirito di adattamento, ma ha il vantaggio di essere del tutto gratuita.

Tuttavia la maggior parte di coloro che visitano il Parco Nazionale di Paklenica preferisce optare per il relativo comfort delle strutture di Starigrad-Paklenica, il piccolo centro abitato che si sviluppa lungo la litoranea vicino agli ingressi del parco. La location offre anche l’opportunità di rinfrescarsi al termine di una giornata dedicata a escursioni o arrampicate nel parco.

Se anche tu appartieni alla seconda tipologia di turisti, ti segnaliamo Pansion Kiko, una splendida guesthouse appena fuori Starigrad-Paklenica con 12 camere dotate balcone, spiaggia privata e ristorante. Prezzi a partire da 813 Kn; cercalo su Booking o clicca sul link seguente in modo tale da poterti subito collegare alla pagina web: https://www.booking.com/hotel/hr/pansion-kiko.it.html.

Che impressione hai avuto del Parco Nazionale di Paklenica? Faccelo sapere nei commenti e condividi l’articolo se ti è piaciuto.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *