Carnevale in Croazia: l’evento più atteso dell’anno a Fiume e Samobor

Carnevale in Croazia: Samobor

Festeggiare il carnevale in Croazia è un’ottima scusa per visitare il paese tra la metà di gennaio e il Mercoledì delle Ceneri. I costumi più vivaci, le feste e i balli più scatenati sono quelli di Fiume e Samobor.

Carnevale a Fiume

L’ultima domenica che precede il martedì grasso, Fiume ospita il più importante carnevale della Croazia. I festeggiamenti prevedono sfilate di carri, danze per le strade, concerti e balli mascherati; la manifestazione culmina con un corteo spettacolare.

Resterai colpito in particolare dagli zvoncari, una tradizione sopravvissuta fin dall’epoca precristiana. Giovani uomini mascherati e avvolti in pelli di animali, ballano e suonano enormi campanacci per scacciare gli spiriti maligni.

L’esibizione inizia in genere verso le 13.00 e continua per circa cinque ore; dopodiché, zvoncari e spettatori si dirigono nell’enorme tendone della Riva dove si continua a far baldoria fino alle prime luci del mattino.

Carnevale a Samobor

A Samobor, nel cuore antico della Croazia che circonda Zagabria, è possibile vivere una delle più autentiche e famose feste croate, risalente agli anni ’20 dell’Ottocento e da allora appuntamento fisso nel calendario cittadino.

I festeggiamenti partono nel fine settimana che precede martedì grasso con sfilate di carri che attraversano la città e cittadini mascherati che danzano per le strade.

L’evento folklorìstico più entusiasmante si svolge il giorno di martedì grasso: un fantoccio di nome Princ Fasnik viene incolpato per tutto ciò che è andato storto nei dodici mesi precedenti e bruciato in un rogo rituale sulla piazza cittadina di Trg Kralja Tomislava.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *