Religione in Croazia: fedi e cerimonie tradizionali croate

Religione in Croazia: Sudamja

In base all’ultimo rilevamento, l’86,3% della popolazione si dice cattolica, il 4,4% ortodosso, l’1,5% musulmano, il 3,8% ateo e il 4% di altre fedi. La Chiesa gode di grande rispetto nella vita politica e culturale del Paese ed è l’istituzione che riscuote maggior fiducia tra la gente.

Ma la religione in Croazia è soprattutto l’elemento principale che identifica i croati dai serbi, popoli altrimenti indistinguibili sotto il profilo etnico. I primi aderiscono alla Chiesa cattolica, mentre i secondi appartengono alla Chiesa ortodossa orientale.

Tale scissione affonda le sue radici nella divisione dell’Impero romano, avvenuta alla fine del IV secolo: il territorio della Croazia si trovò allora nella parte occidentale dell’impero, governata da Roma, mentre la Serbia ricadde nella parte orientale, sottoposta all’influenza greca e amministrata da Costantinopoli.

Con il passare del tempo si andarono sviluppando le differenze fra cristiani d’Oriente e d’Occidente, che culminarono nel Grande Scisma del 1054 che sancì definitivamente la divisione fra le due Chiese. I croati giurarono fedeltà a Roma già nel IX sec., venendo ricompensati con il diritto di celebrare la messa e di pubblicare testi religiosi nella lingua locale, che allora utilizzava la scrittura glagolitica.

Nei lunghi secoli di dominazioni straniere, la religione cattolica rappresentò in Croazia l’elemento unificante intorno al quale si forgiò il sentimento di appartenenza a una nazione.

Feste religiose croate

Le feste religiose in Croazia vengono celebrate con grande fervore e la messa della domenica è frequentata con assiduità dai fedeli. Il 3 febbraio le vie di Dubrovnik si animano con balli popolari, musica, chioschi gastronomici e molte altre iniziative in onore di San Biagio patrono della città, anche se l’evento più importante della prima parte dell’anno resta senza dubbio il carnevale. Fiume, Samobor e Velika Gorica offrono bagordi insuperabili.

La celebrazione più sentita del mese di aprile è la Settimana santa, caratterizzata da processioni solenni in molte città. Particolarmente pittoreschi sono i riti che si svolgono sulle isole di Korcula e Hvar: la Processione della Croce ad Hvar, che inizia dopo la messa del Giovedì Santo e dura tutta la notte, è stata inserita dall’UNESCO tra gli elementi della Lista del Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità.

Sudamja, il 7 maggio, è la festa di San Doimo patrono di Spalato. Si celebra con una settimana di eventi in suo onore all’inizio del mese; il programma prevede concerti, regate, riti sacri e spettacoli pirotecnici

In piena estate hanno luogo rilevanti celebrazioni cristiane: durante l’Assunzione (15 agosto) nelle chiese si officiano funzioni speciali e si svolgono pellegrinaggi verso santuari mariani come Marija Bistrica vicino a Zagabria e Trsat vicino a Fiume. Altrettanto significativo è l’8 settembre, giorno in cui si festeggia la nascita della Vergine con riti simili a quelli dell’Assunzione.

Per Ognissanti le famiglie croate si recano al camposanto a rendere omaggio ai defunti, per cui entro sera molti cimiteri delle grandi città si trasformano in mari di candele. Nel mese di novembre ricorre anche Martinje (San Martino), un pretesto per far baldoria nelle regioni vinicole della Croazia; seconda un’antica usanza del Centro Europa l’11 novembre si degusta vino novello, mangiando un’oca arrosto.

Il 6 dicembre, in onore di San Nicola, i bambini appendono fuori dalle case calze che saranno riempite con piccoli doni. I piccoli sono inoltre intimoriti dalla visita del mostro Krampus, una versione malvagia di San Nicola che porta via i bambini disubbidienti infilandoli nel suo sacco.

Il Natale si festeggia con i regali sotto l’albero, mentre per la vigilia la tradizione vuole che si prepari un lauto pasto a base di pesce, in genere è la carpa, per poi andare alla messa di mezzanotte.

Hai assistito o preso parte a qualche celebrazione religiosa croata? Faccelo sapere nei commenti e condividi l’articolo se ti è piaciuto?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.