Fis paprikas

Simile al Cobanac, il Fis paprikas è un succulento stufato di pesce tradizionalmente preparato in un capiente paiolo di rame appeso sul fuoco vivo della legna da ardere.

Ne esistono molte di ricette, ma tutte concordano su un punto: l’uso di almeno due tipi di pinnati d’acqua dolce come la trota, la carpa e il pesce persico.

Servito con la pasta all’uovo, è consumato in due portate. Prima si mangiano i tagliolini o le pappardelle conditi col sugo, e poi i pezzi di pesce.

Ingredienti

Fis paprikas per 4 persone:

  • 1 kg di pesce
  • 200 ml di vino bianco
  • 500 g di cipolla
  • 3 spicchi d’aglio
  • 4 cucchiai di olio vegetale
  • 1 cucchiaio di paprika dolce
  • 1 cucchiaio di paprika piccante
  • q.b. sale
  • q.b. pepe
  • acqua

Preparazione

Pulisci il pesce rimuovendone squame e interiora; poi taglialo a pezzi grossi, spessi circa 3 cm.

Rosola la cipolla, tritata finemente, nell’olio caldo finché non inizia a dorarsi, e aggiungi aglio, sale, paprika e pepe. Versa l’acqua e continua a cuocere.

Fai bollire per una decina di minuti, metti il pesce e versa il vino bianco; lascia sul fuoco per una mezz’oretta. Non di più o rischi che si sfaldi.

Per lo stesso motivo, durante la cottura, è meglio non mescolare il Fis paprikas con un cucchiaio, ma piuttosto agitare direttamente la pentola se necessario.

Servire ben caldo con della pasta all’uovo o con fette di pane belle croccanti.

E tu come lo prepari il Fis paprikas? Faccelo sapere nei commenti e condividi l’articolo se ti è piaciuto.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *