Croazia per bambini: cosa vedere, spiagge e dove dormire

Croazia per bambini: Amarin Family Hotel

Acque pulite, sentieri per escursioni, piste ciclabili, musei interattivi e molte antiche fortezze: la Croazia non manca di attrattive a misura di bambino.

Le spiagge non si contano, ma alcune pur chiamandosi così sono insenature rocciose con un accesso al mare piuttosto ripido. Molti arenili invece sono bagnati da acque bassissime, ideali per i più piccoli; meno per gli adolescenti, che in genere preferiscono le spiagge di ciottoli dove si nuota meglio.

Baska, sull’Isola di Krk è una spiaggia a forma di mezzaluna lunga 2 km con un piccolo parco acquatico a un’estremità. Le isole di Losinj e Cres offrono molti campeggi adatti alle famiglie. Crveni Otok, a Rovinj sono due isolotti collegati con molti lidi di ciottoli. Lopar, sull’Isola di Rab vanta spiagge sabbiose e fondali bassi, ideali per i piccoli. Nel Parco Nazionale di Mljet si trovano due laghi salati: Malo Jezero ha acque calde ed è perfetto per i bimbi.

Le stazioni balneari meno attrezzate a volte possono risultare noiose per i ragazzi più grandi, che si divertiranno maggiormente nelle cittadine costiere dove ci sono vivaci locali e luna park estivi.

In Croazia sono previsti sconti per i bambini in quasi tutti i musei. Le riduzioni di solito si applicano fino ai nove anni, poi ci sono gli sconti per gli studenti; per i pupi in molti posti l’ingresso è gratuito. Tra i siti d’interesse da non perdere segnaliamo:

  • Museo dell’Uomo di Neanderthal (Krapina), per un incontro tete a tete con i nostri antenati;
  • Saluto al Sole (Zara), divertimento assicurato per i bambini che al tramonto potranno correre sul magico cerchio di luci;
  • Museo Staro Selo (Kumrovec), affascinante spaccato di vita contadina;
  • Istralandia (Novigrad), grande parco acquatico con numerosi scivoli e piscina con le onde;
  • Museo dell’Illusione (Zagabria), illusioni ottiche, specchi e ologrammi.

Ci sarebbero anche delle interessanti gite da fare in Croazia con i bambini. Un tuffo nelle fresche acque di un lago del Parco Nazionale del Krka o la vista delle imponenti cascate e delle fitte foreste del Parco Nazionale dei Laghi di Plitvice, sono esperienze da condividere con i propri figli. I verdi sentieri del Monte Medvednica invece sono perfetti per far scarpinare gli adolescenti.

Quando andare in Croazia con bambini

Luglio e agosto, i mesi delle vacanze scolastiche, sono i più ricchi di movimento e animazione, ma se preferisci meno folla e prezzi migliori allora optare per giugno e settembre è la mossa giusta.

In questo periodo il mare è abbastanza caldo per fare il bagno e le giornate sono comunque soleggiate. Peraltro è proprio a fine giugno che si tiene nella città costiera di Sibenik il famoso Festival Internazionale dei Bambini, con spettacoli di marionette, esibizioni di strada e musical rivolti ai più piccoli.

Alloggi croati adatti ai bambini

Valutare la possibilità di affittare un appartamento dovrebbe essere sempre il primo passo nella ricerca di un alloggio in Croazia adatto ai bambini. In media si tratta di una soluzione più economica rispetto all’hotel ed offre anche una maggiore flessibilità; informati bene sui servizi (cucina attrezzata, lavatrice, aria condizionata) e sulla distanza dalla spiaggia.

Chi non vuole rinunciare alle comodità dell’albergo, tenga a mente che questa tipologia di struttura ricettiva dispone in genere di lettini, seppure in numero limitato, e a volte dietro pagamento di un supplemento. Tuttavia spesso il soggiorno è gratuito per i bambini fino ai tre anni, mentre dai quattro ai nove anni è previsto uno sconto considerevole.

Gli alloggi croati, siano questi un appartamento o un albergo, sono quasi sempre adatti ai bambini, ma pochi sono attrezzate in modo specifico per soddisfare ogni loro necessità. Anche se disponibili, hotel e proprietari di appartamenti potrebbero non essere equipaggiati ad esempio di culle di cui potresti aver bisogno.

Perciò è importante scandagliare attentamente le proposte disponibili sui principali siti web di prenotazioni alberghiere come Booking (booking.com), Hotels (it.hotels.com) e Vrbo (vrbo.com/it), e se necessario chiarire le proprie esigenze già in fase di prenotazione contattando per email la struttura.

Fanno eccezione l’Amarin Family Hotel di Rovinj, il Club Funimation Borik di Zara e l’Hotel Vespera a Mali Losinj; tre alberghi family friendly eccezionali. Cercali su Booking o clicca sui link seguenti in modo tale da poterti subito collegare alla pagina web:

3 dritte per chi viaggia in Croazia con bambini

  1. I bambini fino a cinque anni devono viaggiare su un apposito seggiolino; specifica questa richiesta al momento della prenotazione dell’auto a noleggio.
  2. I mezzi pubblici in estate sono caldi e affollati; è meglio munirsi di un bagaglio a mano fornito di bevande e altri accessori essenziali.
  3. I marchi internazionali di alimenti per bambini, i pannolini usa e getta, il latte artificiale e altri articoli per i più piccoli sono molto diffusi in Croazia; non preoccuparti più di tanto se ti accorgi di aver dimenticato qualcosa a casa perché tutto ciò che non hai messo in valigia lo troverai facilmente sul posto.

Si sono divertiti i tuoi bambini in Croazia? Faccelo sapere nei commenti e condividi l’articolo se ti è piaciuto.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.